Le procedure di sterilizzazione e sanificazione degli ambienti

PROCEDURA DI STERILIZZAZIONE

Il presente protocollo prevede tre fasi per il trattamento degli strumenti ed accessori:

1. Decontaminazione strumenti ed accessori:

La decontaminazione deve essere effettuata prima di qualsiasi altra manovra sugli strumenti utilizzati sul paziente.

Modalità:

• L’operatore dovrà indossare i dispositivi di protezione individuale (DPI), ovvero mascherina, occhiali, guanti in gomma a spessore maggiorato;

• Preparare la soluzione decontaminante (ID DURR 212): secondo la scheda ed il protocollo del prodotto, versarla nella vaschetta con coperchio posta nel locale sterilizzazione per la bisogna;

• Immergere gli strumenti ed accessori – aperti e smontati – e lasciarli a contatto con la soluzione per il tempo indicato dalla scheda tecnica del prodottoPrelevare strumenti ed accessori trattati, sciacquarli e passarli alla detersione;

• Procedere nella giornata, a seconda dei carichi di lavoro, all’eventuale bonifica del contenitore che deve essere svuotato, deterso, asciugato e rinnovato nella soluzione.

2. Detersione strumenti ed accessori:

La detersione è procedura obbligatoria prima della disinfezione e sterilizzazione.

Modalità:

a) Manuale L’operatore dovrà:

– indossare i DPI ovvero mascherina, occhiali, guanti in gomma a spessore maggiorato;

– sfregare gli strumenti ed accessori con spazzolini e scovolini dedicati che, dopo l’uso, andranno lavati, disinfettati e asciugati;

– risciacquare accuratamente gli strumenti ed accessori;

– asciugare strumenti ed accessori.

– procedere nella giornata, a secondo dei carichi di lavoro, alla eventuale bonifica del contenitore che deve essere svuotato, deterso, asciugato e rinnovato nella soluzione.

Particolare attenzione va data alla fase di asciugatura dello strumentario.

3. Disinfezione e sterilizzazione degli strumenti ed accessori:

Modalità: uso di autoclave: L’operatore dovrà:

– indossare i DPI ovvero mascherina, occhiali, guanti in gomma a spessore maggiorato;

– Asciugare correttamente strumenti e accessori;

– Imbustare e sigillare strumenti e accessori;

– Predisporre strumenti e accessori imbustati negli appositi vassoi dell’autoclave;

– Attivare il ciclo di sterilizzazione secondo le modalità ed il protocollo descritto dalla casa costruttrice e le indicazioni del responsabile dello studio;

– Lasciare raffreddare gli strumenti prima di asportarli dall’autoclave.

I prodotti riportati in questo protocollo sono quelli attualmente in uso, ma potranno essere sostituiti per esigenze procedurali o per adeguamenti al progresso tecnologico, in ottemperanza all’art. 15 lettera f del D.Lgs 81/08 (sostituire ciò che è pericoloso con ciò che non lo è o è meno pericoloso).

Le procedure di decontaminazione, detersione, disinfezione e sterilizzazione degli strumenti e accessori dovranno essere seguite alla lettera secondo il protocollo sopra descritto da tutto il personale.

Il presente protocollo è custodito insieme ai documenti inerenti le norme sulla sicurezza dello Studio Dentistico Cesale e sempre disponibile per la consultazione da parte del personale.

Si esegue, inoltre:

Test multiparameter per ogni ciclo di autoclave;

Helix test system una volta al mese;

Vacuum test una volta al mese;

– Monitoraggio del processo di sterilizzazione: test spore (Bacillus Steorothermophilus, Geobacillus Stearothermophilus) una volta ogni tre mesi.

PROCEDURA PER LA PULIZIA E LA SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI

(ESTRATTO DALLE LINEE GUIDA DELLA REGIONE LOMBARDIA SUI REQUISITI DELLE AOM)

Il protocollo di disinfezione ambientale prevede il trattamento delle superfici calpestabili e non (pavimenti, pareti, porte e maniglie) del riunito, dei mobili e servomobili, della sala operativa, dei servizi igienici, delle zone di accesso alle stesse, dei luoghi comuni e della sala di attesa. Tutti i locali sono dotati di sistema di purificazione e ricircolo dell’aria

Le operazioni vengono attuate:

1. Dopo ogni paziente

2. Una volta alla settimana

1) Modalità di disinfezione ambientale dopo ogni paziente nella sala operativa

L’operatore dovrà:

– indossare i DPI ovvero mascherina, occhiali, guanti in gomma a spessore maggiorato;

– raccogliere lo strumentario contenuto nel vassoio operativo e riversarlo nell’apposito contenitore coperto con soluzione decontaminante posto nel locale sterilizzazione;

– disinfettare tutte le superfici lavorative (riunito, servomobili, mobili). In particolare dopo avere nebulizzato sulle superfici un velo del prodotto specifico ad ampio spettro d’azione (Prosept  Spray) si attende per il tempo consigliato, come da istruzioni del produttore, prima di rimuovere il prodotto con panno carta asciugatutto monouso;

– procedere, se si rende necessario durante la giornata per possibili inquinamenti da tracce di sangue o caduta di strumenti inquinanti, al lavaggio r detersione di pavimenti o pareti con acqua calda e ipoclorito di sodio;

– dilavare i tubi dell’impianto di aspirazione facendo risucchiare una notevole quantità di acqua.

2) Modalità di disinfezione ambientale una volta  alla settimana nella sala operativa e in tutto l’ambiente studio:

L’operatore dovrà:

– indossare i DPI ovvero mascherina, occhiali, guanti in gomma a spessore maggiorato;

– rimuovere da tutte le superfici calpestabili polvere e particelle solide con aspirapolvere o scopa manuale;

– preparare una soluzione di acqua calda e ipoclorito di sodio (candeggina)

– lavare con la soluzione tutte le superfici calpestabili dello studio, lasciando agire per almeno 10 minuti, alla fine risciacquare; gli attrezzi utilizzati sono tutti dedicati.

– Lavare i lavandini con detergente ammoniacale e spugne dedicate; le spugne e gli attrezzi usati per le sale operative non sono gli stessi delle parti comuni e di accoglienza;

– Lavare e disinfettare la poltrona odontoiatrica, i servomobili, i mobili e risciacquarli;

– Disinfettare l’impianto di aspirazione facendo aspirare una soluzione dell’apposito prodotto detergente/disinfettante

I prodotti riportati in questo protocollo sono quelli attualmente in uso, ma potranno essere sostituiti per esigenze procedurali o per adeguamenti al progresso tecnologico, in ottemperanza all’art. 15 lettera f del D.Lgs 81/08 (sostituire ciò che è pericoloso con ciò che non lo è o è meno pericoloso).

Le procedure di disinfezione di tutto lo studio dovranno essere seguite alla lettera secondo il protocollo sopra descritto da tutto il personale.

Il presente protocollo è custodito insieme ai documenti inerenti le norme sulla sicurezza dello Studio Dentistico Cesale e sempre disponibile per la consultazione da parte del personale.

Nel locale sterilizzazione è esposto un ordine di servizio semplificato.

Prestazioni

Devitalizzazioni.
Ritrattamenti endodontici di denti già devitalizzati.
Interventi chirurgici per il trattamento di granulomi.
Terapia canalare elementi dentali vitali.
Terapia canalare elementi dentali necrotici.
Ritrattamento canalare.
Chirurgia endodontica.